Attenti a quei „Geisterfahrer“

Una delle specialità che s’incontrano sulle autostrade tedesche e austriache sono i „Geisterfahrer„. Tradotti letteralmente sarebbero i guidatori fantasmi, che però in Italia in sostanza non esistono. Sono pericolosissimi e sono in pratica delle macchine che ti vengono incontro contromano sull’autostrada e sulle superstrade. La pericolosità è ovvia – ognuno può immaginarsi che uno schianto frontale a più di 100 chilometri orari è fatale. Non pensate che sia una cosa rara – in Austria ci sono circa 500 „Geisterfahrer“ l’anno e in Germania circa 1800. Cioè più di uno al giorno sui relativamente pochi chilometri autostradali austriaci.

Giusto due giorni fa ho incontrato uno sull’autostrada vicino a Innsbruck. Era pericoloso ma non grave, perché tutti gli automobilisti sono stati avvertiti e stavano sul lato destro dell’autostrada – almeno quelli che sapevano il tedesco. Chi ha rischiato la vita, credendo si furbo. Dei turisti italiani che si sono trovati davanti a un’autostrada con la corsia di sorpasso vuota e tutti che andavano piano. Belli fessi eh tutti questi austriaci e tedeschi.

Come sapere che c’è un Geisterfahrer sul tratto su cui transito.

Per chi viaggia in Germania o Austria in autostrada è normale avere acceso la radio su un canale che trasmette le informazioni sul traffico. Questi interrompono la trasmissione ogni qualvolta c’è un Geisterfahrer e specificano esattamente dove probabilmente s’incontra. Chi non vuole ascoltare la radio e preferisce il CD si assicuri di avere prima cercato il canale radio e abbia acceso la funzione TA della radio. Ormai tutte le radio l’hanno. Questa funzione interrompe il CD ogni qualvolta ci sono delle informazioni del traffico. Guardate nel vostro manuale d’uso dell’autoradio.

Sulle autostrade maggiori si trovano (come anche in Italia) dei sistemi segnaletici ad intervalli regolari (quei ponti con le scritte) su cui viene segnalato che sul tratto c’è un Geisterfahrer. Questo segno non è molto riuscito a mio parere, però memorizzatelo per bene. Sotto a questo simbolo c’è la scritta „GEISTERFAHRER“ (purtroppo solo in tedesco) e vicino a sinistra una freccia lampeggiante che indica di cambiare la corsia.

Cosa fare se ho capito che c’è un Geisterfahrer.

Prima di tutto cambiate subito corsia se siete su quella di sorpasso. Riducete la velocità e rimanete a tutti i costi sulla corsia destra finché il pericolo non è passato. Accendete la radio se non lo avete fatto fino ad ora e cercate il canale con le informazioni sul traffico. In Austria si chiama „Ö3“ e in Germania andate sul sicuro se trovate un canale si ha un 3 alla fine „BR3“ „SWR3“ ecc. Come in Italia comunque ci sono dei cartelli ai lati delle autostrade che indicano su quali canali trovate le informazioni sul traffico, che in tedesco si chiamano „Verkehrsfunk“.

E come mai ci sono così tanti „Geisterfahrer“.

Senza divagare adesso nelle molteplici ragioni voglio spiegare soltanto perché sono possibili in primis. In Germania e Austria (ma anche in altri stati) le autostrade non sono a pagamento oppure si paga per tempo d’uso. Non ci sono caselli e ci sono perciò molte più entrate e uscite dall’autostrada. Molte di queste anche piuttosto piccole e alcune fatte non molto bene. Ho visto più di un’entrata nella quale si doveva girare a 90° per entrare correttamente e se non si stava attenti e si continuava retti si andava in contromano. In pratica è molto più probabile e facile andare contromano e diventare così un „Geisterfahrer“.

4 Gedanken zu “Attenti a quei „Geisterfahrer“

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden /  Ändern )

Google Foto

Du kommentierst mit Deinem Google-Konto. Abmelden /  Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden /  Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden /  Ändern )

Verbinde mit %s